Anche la SItI tra gli estensori della guida SIF ai vaccini

Le quattro Società firmatarie del Calendario per la Vita (SItI, SIP, FIMMG e FIMP), ben consapevoli dell'importanza che un simile elaborato avrà presso l'opinione pubblica, hanno aderito all'invito della Società Italiana di Farmacologia (SIF), presieduta da Giorgio Cantelli Forti, di partecipare alla stesura di un aggiornatissimo opuscolo su vaccini e vaccinazioni. Gli argomenti trattati sono divenuti particolarmente importanti e attuali con la recente approvazione dei LEA e del Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017–2019. Per la SItI hanno collaborato alla stesura del volume Paolo Bonanni, Rosa Prato, Giovanni Gabutti, Fausto Francia.

Società scientifiche: aspetti organizzativi sono la vera sfida del PNPV

Con l’approvazione del Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-19, le quattro società firmatarie del Calendario per la Vita (SItI, SIP, FIMMG e FIMP) hanno ritenuto di porre l’attenzione sugli aspetti organizzativi delle offerte vaccinali per garantire un’equa e uniforme copertura su tutto il territorio nazionale. A tal fine si sottolinea la necessità di un adeguato potenziamento sia dei centri vaccinali che del ruolo attivo di tutti i professionisti dell’assistenza territoriale di base, quale i medici di famiglia e i pediatri di libera scelta. Si rimarca anche l’importanza di mettere tutti gli operatori nelle condizioni migliori per poter ottemperare nel modo più sicuro e professionale all’espletamento di un atto complesso quale l’immunizzazione vaccinale. Leggi tutto il comunicato e la rassegna stampa.

Anti-HPV in calo nelle dodicenni. E le Isole "sprofondano"

In Sicilia completano il ciclo vaccinale anti-HPV il 30,4% delle adolescenti; in Sardegna il 38,1% e tutto il Sud e Isole non superano il 45% nella coorte nata nel 2003, ultimo dato disponibile. Il dato stride ancor più perché, nelle prime coorti arruolate (donne nate nel 1997), la percentuale di adesioni complete ai cicli vaccinali (allora erano previste 3 dosi, oggi 2) era superiore al 70% su base nazionale. Sono alcuni dei dati non confortanti che emergono dall'ultimo Rapporto del Ministero della Salute sulla vaccinazione anti-HPV, aggiornato al 31 dicembre 2015. Il nuovo PNPV prevede l'introduzione dell'offerta attiva e gratuita anche nei maschi adolescenti con target di copertura differenziati (dal 70 al 95%) che sembrano oggi difficilmente raggiungibili.

Ranieri Guerra e il Console Generale a Melbourne con la SItI

Il 16° Congresso Mondiale di Sanità Pubblica della WFPHA (World Federation of Public Health Association), che si svolgerà a Roma nell'ottobre del 2020, sarà ufficialmente presentato, il prossimo 6 aprile, nel corso del 15° Congresso Mondiale della WFPHA alla presenza del Console generale d'Italia a Melbourne Marco Maria Cerbo e del Direttore generale della Prevenzione del Ministero della salute Ranieri Guerra, oltre che di un'autorevole rappresentanza della SItI (di cui faranno parte, tra gli altri, Roberta Siliquini e Carlo Signorelli) e di EUPHA (con Martin McKee). Lo stesso Guerra è stato invitato dalla WFPHA a tenere una relazione nella sessione plenaria di chiusura del Congresso di Melbourne per testimoniare l'impegno dell'Italia nel prossimo summit G7 dedicato ai cambiamenti climatici ed ai loro possibili effetti sulla salute. Prenderà così il via ufficiale in Australia l'imponente preparazione del Congresso Mondiale di Sanità pubblica la cui organizzazione è stata formalmente affidata un mese fa alla nostra società scientifica.

Circolare in fase di elaborazione. Il 21 febbraio convegno a Milano

Il Direttore Generale del Ministero della salute Ranieri Guerra (nella foto) ha comunicato che è in corso di elaborazione una Circolare Ministeriale sulla prevenzione della meningite che sarà emanata nei prossimi giorni dopo l'acquisizione del parere del Consiglio Superiore di Sanità. Si chiude così il rincorrersi di notizie diffuse dopo lo svolgimento al Ministero della Salute di un convegno della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (SIMIT) e l'ipotesi che alcune linee guida venissero da un documento societario discusso unilateralmente. Sull'attualissimo tema delle meningiti segnaliamo il Convegno ECM presso l'Ospedale San Raffaele-Università Vita e Pensiero il prossimo 21 febbraio 2017 dove è previsto l'intervento dell'assessore lombardo alla sanità Giulio Gallera e di Roberto Burioni, Stefania Iannazzo (Ministero), Paola Stefanelli (ISS), Ketty Vaccaro (CENSIS), Marino Faccini (ATS Milano), Gian Vincenzo Zuccotti (Università di Milano) e Carlo Signorelli. L'iscrizione è gratuita ma obbligatoria in quanto i posti in sala sono limitati.

Le società scientifiche solidali col Ministro per l'attacco del CODACONS

A seguito del durissimo attacco del CODACONS nei confronti del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che avrebbe evitato con il suo intervento la proiezione di un noto filmato contenente messaggi falsi e fuorvianti sulle vaccinazioni presso il Parlamento Europeo, la SItI, assieme alla Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) e alla Società Italiana di Pediatria (SIP) hanno espresso, in una nota ufficiale, piena solidarietà al Ministro. "L’impegno del Ministro a favore delle pratiche vaccinali - afferma il comunicato - è culminato con l’approvazione del Piano di Prevenzione Vaccinale 2017-19, che sarà pubblicato il 18 febbraio sulla Gazzetta ufficiale, una grande testimonianza di voler promuovere pratiche di prevenzione che possono evitare malattie anche gravi e mortali.

De Flora commenta le nuove linee guida OMS sulla diagnosi precoce

Il “World Cancer Day” (4 febbraio 2017) ha avuto un’ampia risonanza mediatica ed è stato l’occasione per una serie di manifestazioni e incontri scientifici. Nell’ambito della SitI, l’importanza dell’evento è stata sottolineata sullo scorso numero di Igienisti on-line. Inoltre, il 2 febbraio è stato tenuto a Foggia un seminario di aggiornamento sulla “Sicurezza alimentare e nutrizionale per la prevenzione dei tumori”, organizzato da Michele Panunzio, e il 3-4 febbraio si è svolto a Catania il congresso “Evoluzione dell’epidemiologia e dei fattori di rischio del cancro nella società moderna”, organizzato da Salvatore Sciacca sotto l'egida del GdL SIti Prevenzione dei Tumori / Screening. Sull'argomento pubblichiamo volentieri un contributo inviato dal collega Silvio De Flora, che commenta una nuova linea guida dell'OMS intitolata “Guide to Cancer Early Diagnosis”.

Tutti d'accordo: nel 2017 abbiamo l'occasione per rilanciare la prevenzione

In vista dell'auspicabile imminente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dei nuovi LEA continua il dibattito per il livello della Prevenzione Collettiva e della Sanità Pubblica (denominato Assistenza Sanitaria Collettiva in ambiente di vita e di lavoro nella precedente versione). Sul numero 22 di IOL avevamo segnalato una nota di Carlo Signorelli pubblicata su Il Sole 24 Ore Sanità e una serie di commenti di diversi operatori della SItI. Più recentemente registriamo un parere di SNOP a firma di Lalla Bodini e Giorgio Di Leone secondo i quali i nuovi LEA sono “un buon punto di partenza per la modernizzazione della prevenzione, imponendo una forte programmazione condivisa, l’innovazione nei metodi e nella comunicazione". "L’interdisciplinarietà è un requisito per il miglioramento di tutte le funzioni-strumenti operativi" secondo Luigi Salizzato mentre per Paolo D'Argenio "Il punto di forza è il fatto che si tiene conto dell'evoluzione delle conoscenze scientifiche collocando all’interno dei LEA quei fenomeni, e le relative aree di intervento, che stanno assumendo una rilevanza maggiore in termini di dimensione e impatto sanitario, sociale ed economico". Secondo Pietro Imbrogno dell ATS di Bergamo "il problema saranno le risorse messe a disposizione". Dalle precedenti 7 aree si è passati a 8 (vedi tabella di confronto).

WFPHA: in finale Roma e Liverpool. Lettera di sostegno della Raggi

Entro gennaio si conoscerà l'esito della procedura di selezione delle candidature per ospitare il Congresso Mondiale di Sanità Pubblica (World Federation of Public Health Associations, WFPHA) del 2020. Come già comunicato, le candidature sono quattro ma indiscrezioni danno nella "short list" le due sedi europee: Roma (con la proposta presentata dalla SItI, col supporto di EUPHA) e Liverpool. Le altre due candidature sono Johannesburg e Pechino, presentate dalle rispettive associazioni nazionali di sanità pubblica. In appoggio alla candidatura di Roma è pervenuta anche una lettera del Sindaco Virginia Raggi.

L'Emilia-Romagna anticipa il nuovo calendario e stabilisce le regole per gli obblighi nei nidi

La Direzione Generale Cura della persona, salute e welfare della Regione Emilia-Romagna ha anticipato l'entrata in vigore del nuovo calendario vaccinale per l'anno 2017 ed emanato, con la DGR del 21 dicembre, le procedure di assolvimento da parte del bambino degli obblighi vaccinali ai fini dell'accesso ai Servizi Educativi e Ricreativi per la prima infanzia pubblici e privati dopo l'approvazione della nota Legge Regionale. Nel 2017 verranno introdotte in tutta la Regione le vaccinazioni universali contro il meningococco B, la varicella e lo pneumococco nei 65enni mentre per il rotavirus si inizierà con i neonati a rischio. Nel 2018 verranno introdotte tutte le altre offerte previste dal Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale di prossima emanazione.

S.It.I. - Società Italiana di Igiene

Segreteria nazionale:
Viale Città d'Europa 74 - 00144 Roma
Tel e Fax: 06-5203492
E-mail: sitinazionale@tiscali.it