Progetto Sentieri utile ma non esaustivo

Il progetto “Sentieri” (Studio Epidemiologico Nazionale dei Territori e degli Insediamenti Esposti a Rischio da Inquinamento) è un valido strumento per rilevare eventuali eccessi di patologie in un SIN e, dunque, per generare ipotesi, ma non può essere considerato sufficiente per trarre conclusioni definitive. Ad esso devono seguire, per confermare tali ipotesi, studi analitici, con dati individuali e un adeguato controllo dei fattori di confondimento individuali e ambientali. In tal senso si è espresso con un Documento di indirizzo per la comprensione della metodologia di ricerca e di intervento sui siti ad alto rischio di crisi ambientale il Gruppo di lavoro Salute e Ambiente della SItI coordinato da Margherita Ferrante.

Commissioni ambiente e salute. Lettera ai Presidenti degli Ordini

Il Presidente della SItI Michele Conversano, a proposito delle commissioni “Ambiente e Salute” istituite o in via di istituzione nell’ambito degli Ordini dei Medici provinciali, ha inviato una lettera a tutti i Presidenti provinciali suggerendo la presenza di medici specialisti in igiene e medicina preventiva operanti nelle università e sul territorio. Con l’auspicio di un accoglimento dei contenuti e di una proficua e fattiva collaborazione che in qualche realtà è già stata accolta.

Specialità: riduzione della durata anche per i già iscritti

La Camera dei Deputati ha approvato il disegno di legge "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, recante misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca" che tra le altre cose stabilisce che l’ammissione alle scuole di specializzazione mediche avverrà sulla base di una graduatoria nazionale, la riduzione della durata dei corsi e modifica i criteri in base ai quali determinare il numero degli specialisti da formare annualmente.Una novità introdotta da un emendamento riguarda l’applicazione retroattiva dell’abbreviazione del corso (per l’Igiene dovrebbe scendere da 5 a 4 anni) agli specializzandi iscritti al secondo ed al terzo anno. Il provvedimento passa adesso all'esame del Senato.

Premio "Bruno Angelillo" alla Dott.ssa Maria Veronica Diana

La Commissione esaminatrice per l'assegnazione della XV Edizione del Premio Nazionale “Bruno Angelillo” per la migliore Tesi di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva bandito dalla Sezione Calabria della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI) in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva dell’Università degli Studi di Catanzaro “Magna Græcia”, in onore e nel ricordo del Professore Bruno Angelillo, ha all'unanimità conferito il Premio alla Dott.ssa Maria Veronica Diana che ha presentato la Tesi dal titolo “Risk Management: il linkage tra SDO ed indicatori di sicurezza del paziente quale strumento innovativo per la gestione del rischio nelle strutture ospedaliere” discussa presso la Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II".

Motivazione
La tesi ha suscitato particolare interesse per l’attualità e la rilevanza della tematica affrontata. Si tratta di un lavoro sperimentale che partendo dall’analisi approfondita degli indicatori di sicurezza dei processi assistenziali propone l’impiego di uno strumento che consenta di identificare i rischi correlati con l’assistenza erogata in regime di ricovero ospedaliero. Pone, inoltre, l’accento sul ruolo centrale del medico di Direzione Sanitaria che, in virtù delle peculiarità formative, rappresenta la figura più competente nel percorso di integrazione delle attività di gestione del rischio nell’ambito di una struttura sanitaria.

Pubblicate le relazioni di "Castelbrando6"

Le relazioni presentate nel corso del Convegno Nazionale “Castelbrando6” sono disponibili sul sito del convegno

Delegazione SItI dal DG Marabelli

Il 17 luglio una delegazione della SItI (Conversano, Signorelli, Carreri) ha incontrato presso il Ministero della Salute il Direttore Generale del Dipartimento della Veterinaria Dottor Romano Marabelli (nella foto). Nelle quasi due ore di colloquio sono stati esaminati alcuni temi preliminari con particolare riguardo allo stato della prevenzione in Italia, alle questioni riguardanti l'igiene degli alimenti, la sicurezza alimentare, la tutela della salute dei consumatori, la collaborazione tra i SIAN e i Servizi veterinari, la vicenda ILVA di Taranto, le prospettive di un impegno sinergico per la piena riuscita dell'evento mondiale EXPO 2015. E' stata confermata la necessità e l'urgenza di organizzare prossimi incontri sui temi di comune interesse. Il presidente della SItI Conversano ha invitato il dottor Marabelli a partecipare al prossimo Congresso Nazionale della SItI a Giardini Naxos in Ottobre.

Approvato il bilancio e finanziati i gruppi di lavoro

Nella cornice di Castelbrando si sono svolti momenti importanti della vita societaria: il Consiglio Direttivo del Collegio Operatori, la Giunta Esecutiva, l'Assemblea della Consulta delle Professioni Sanitarie, il Consiglio delle Sezioni Regionali e l'Assemblea Generale dei Soci che ha approvato il bilancio consultivo 2012 chiuso con un avanzo di 16.000 euro. Tra le decisioni assunte dal Consiglio delle Sezioni Regionali la centralizzazione dei rimborsi per i Gruppi di lavoro e l'assegnazione ai coordinatori dei Gruppi (così come a quelli delle due consulte) di un budget annuale da utilizzare per le spese di missione e di pubblicazioni.

S.It.I. - Società Italiana di Igiene

Segreteria nazionale:
Viale Città d'Europa 74 - 00144 Roma
Tel e Fax: 06-5203492
E-mail: sitinazionale@tiscali.it