Aumentano i contratti per gli specialisti in igiene (+30%)

  • Stampa

Il quadro degli accreditamenti delle Scuole e dei contratti che il MIUR ha messo a disposizione per il 2019 è coerente con la carenza di specialisti in Igiene e Medicina Preventiva (una delle discipline rilevanti per il SSN e deficitaria). Nelle 35 Scuole di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva (non c'è più Chieti ma torna Campobasso) si è passati da 177 contratti statali a 231 con un incremento del 30,5%. Se si aggiungono i posti regionali (una ventina) e quelli dei privati si supereranno quasi certamenre i 260. Ci si augura ora che scelgano la nostra specialità medici motivati, che poi non rinuncino come accaduto in passato. Tra le novità del Decreto i 12 posti per le Scuole di Specializzazione in medicina di comunità e cure primarie in 4 sedi (Padova, Bologna, Napoli Federico II e Modena-Reggio), il cui significato dovrà essere chiarito in prospettiva futura, non essendo attualmente comprese nell'area della sanità pubblica.