Operatori sanitari: pochi si vaccinano. E Gelli saluta gli igienisti

  • Stampa

Un sanitario su tre non crede ai vaccini e ne teme gli effetti collaterali. I risultati di una survey on line presentati a Pisa nell'ambito della Conferenza nazionale “Medice, cura te ipsum” organizzata il 27 e 28 marzo dalla Società italiana multidisciplinare per la prevenzione delle infezioni nelle organizzazioni sanitarie (SIMPIOS), con il patrocinio della SItI indicano che solo il 31,4% dei 2.250 operatori che hanno risposto al questionario si sono sottoposti alla vaccinazione antinfluenzale nella stagione appena conclusa. Inoltre, il 44% ritiene basso il proprio rischio di contrarre una malattia prevenibile con vaccino. Un tema ricorrente discusso nella due giorni pisana con relatori e moderatori di alto livello e l'intervento dell’Onorevole Federico Gelli. Dalla Conferenza il lancio della Carta di Pisa delle Vaccinazioni negli Operatori Sanitari, un documento di consenso da parte di SItI, SIMPIOS, SIMLII e le società scientifiche che hanno patrocinato l'evento. (a cura di P. Lopalco)