Lorenzin: “Reggere la sfida per la sostenibilità senza perdere la nostra ricchezza"

  • Stampa

“Oggi è una bellissima giornata, perché le strutture che abbiamo inaugurato sono un esempio di come si possa reggere la sfida per la sostenibilità del sistema senza perdere la nostra ricchezza, e cioè la sua universalità”. Così Beatrice Lorenzin, al termine della sua visita a Bologna, nel corso della quale ha inaugurato il nuovo Polo Cardio-Toraco-Vascolare al Policlinico Sant’Orsola e il Laboratorio Unico Metropolitano (L.U.M.) all’Ospedale Maggiore, due eccellenze nel panorama nazionale ed internazionale. L’intervento del Ministro, così come delle diverse autorità presenti, ha lanciato alcuni altri importanti messaggi per il SSN:
- la necessità di continuare ad assicurare un Servizio sanitario universalistico in grado di rendere disponibile per tutti l’accesso ai migliori interventi di prevenzione e cura;
- l’impegno a rendere sempre più stretta la collaborazione fra Governi centrale e regionale attraverso la Conferenza Stato-Regione; questo per rendere attuale su tutto il territorio nazionale la capacità di assicurare i LEA, ottimizzare l’uso delle risorse, migliorando le performances e consentendo risparmi;
- l’impegno a presidiare le risorse destinate al SSN supportandole con dati di efficacia ed appropriatezza;
- l'impegno a garantire il ricambio delle risorse umane consentendo il passaggio di competenze fra operatori esperti e nuovi assunti per salvaguardare il know how;
- la valorizzazione del rapporto fra mondo accademico e SSN finalizzato allo sviluppo della ricerca e a una formazione ottimale del personale del SSN.
(a cura di E. Guberti)