I dieci buoni consigli della SItI che hanno fatto il giro d'Italia

  • Stampa

Anche il singolo cittadino può intraprendere azioni per difendersi dai rischi sanitari degli inquinamenti, soprattutto quelli a breve termine che possono causare effetti sull'apparato respiratorio e sul sistema cardiovascolare. Negli ultimi giorni dell'anno 2015 la SItI ha voluto contribuire al dibattito attuale non entrando nel dettaglio delle misure "tampone" adottate ma dando semplici e motivati consigli per ridurre le esposizioni individuali e quindi i danni sanitari. Ecco il decalogo rivisto e corretto: 1. Niente jogging e attenti alle biciclette; 2. Le mascherine non professionali sono inutili; 3. Bambini stanno meglio a casa; 4. Anziani e donne in gravidanza sono piu' a rischio; 5. Fumo e inquinamento sono una miscela esplosiva; 6. Finestre chiuse ai piani bassi; 7. Prese d'aria lontane dalle vie col traffico; 8. Nell'abitacolo dei veicoli ricircolo dell'aria; 9. Riscaldamento moderato; 10. migliorare la cultura ambientale e il proprio stile di vita. I consigli sono stati apprezzati come dimostrato dalla ricchissima rassegna stampa diffusa dall'Ufficio stampa della SItI che va dal Corriere del Veneto al Giornale di Sicilia.