Troppa burocrazia e poche risorse. Così l'OIP fotografa i Dipartimenti di Prevenzione

  • Stampa

Gli operatori dei Dipartimenti di prevenzione denunciano la riduzione delle risorse dedicate a questo settore, un'attività sempre più burocratizzata, e la necessità di disporre di strumenti di comunicazione esterna e interna che siano in grado di dare risposte ai bisogni dei cittadini e degli operatori stessi. Queste alcune considerazioni che emergono dall'Osservatorio Italiano Prevenzione (OIP) la cui edizione 2015 è stata presentata a Roma il 25 novembre nell'ambito di un convegno organizzato presso l'Istituto Superiore di Sanità durante il quale sono intervenuti tra gli altri Carla Collicelli, Walter Ricciardi, Francesco Calamo Specchia, Fabrizio Faggiano, Carlo Signorelli, Fausto Francia e Gianni Rezza.